I cibi che migliorano la concentrazione.

Lavori ripetitivi e noiosi? Continue notifiche social mentre cerchi di portare a termine un impegno? Attenzione a qualsiasi rumore o cosa che proviene da fuori?

A molti capita di non riuscire a concertarsi. Oltre alle tante fonti esterne di distrazione però, va detto che, in fatto di concentrazione, un ruolo importante è svolto dallo stato di equilibrio e benessere del corpo (che forma un’’unità indissolubile con la mente). È difficile quindi contrattarsi quando il CorpoMente non è adeguatamente alimentato e nutrito.

Di seguito un elenco dei migliori cibi che hanno un effetto positivo sulla capacità di concentrazione:

ACQUA: bere poca acqua porta alla disidratazione e toglie molte energie rendendo la concentrazione quasi impossibile. Basta infatti una leggera disidratazione (di alcune ore) per ridurrre le capacità del cervello, comprese quelle di apprendimento. Pertanto bere da uno a due litri di acqua al giorno al di fuori dei pasti è un primo passo fondamentale.

FRUTTA SECCA: mandorle, pistacchi, noci, nocciole contengono alti livelli di acidi grassi essenziali che aiutano il cervello a funzionare in modo ottimale.

FRUTTA E VERDURA DI STAGIONE: perfetto mix di sali minerali e antiossidanti, rappresentano un antidoto naturale contro i radicali liberi, responsabili dell’’invecchiamento cerebrale a patto che siamo freschi e di stagione.

TÉ VERDE: oltre ad essere un ottimo antiossidante, non contiene calorie, combatte la stanchezza e facilita il raggiungimento di una piacevole sensazione di sazietà.

CEREALI INTEGRALI: farro, orzo, miglio, avena e tutti i cereali integrali, grazie all’elevato contenuto di fibre hanno un potere saziante e non generano la sonnolenza post prandiale nemica della concentrazione.

CIOCCOLATO FONDENTE: grazie al contenuto di caffeina è un importante stimolante, che aiuta a mantenere il cervello sveglio e reattivo. Possiamo anche concederci uno/due quadretti al giorno preferendo un buon cioccolato fondente.